Il tronco

Dispositivi ortopedici per la correzione del tronco

SCOLIOSI, IPERCIFOSI, CIFOSCOLIOSI, CROLLI VERTEBRALI, SPONDILOLISI, SPONDILOLISTESI ECC., sono patologie del rachide che incontriamo quotidianamente alle quali diamo una risposta ortesica mirata, in collaborazione con il medico specialista.

Scoliosi

La scoliosi, è una deformità tridimensionale del rachide su tutti e tre i piani dello spazio(frontale, traverso e sagittale), ad eziologia multipla (ma più spesso ignota) alla quale conseguono gravi alterazioni estetiche e funzionali. Essa si aggrava in corrispondenza delle crisi di sviluppo staturale e tende ad arrestarsi nella sua evoluzione quando cessa l’attività delle cartilagini di accrescimento dei corpi vertebrali.
Le scoliosi idiopatiche (ad eziologia sconosciuta), rappresentano il gruppo più importante e più cospicuo (80-88%) di tutte le scoliosi.
Si riscontrano nel 2% circa dei soggetti in età pubere, con netta prevalenza per il sesso femminile.
Ogni localizzazione della scoliosi presenta caratteristiche anatomopatologiche elementari definibili attraverso i seguenti elementi:

Curvatura principale
essa può interessare ognuno dei tre distretti rachidei (dorsale, cervicale, lombare), oppure ognuno dei loro tratti di passaggio. Presenta le maggiori alterazioni strutturali delle vertebre per cui è relativamente facile distinguerla dalle curve secondarie.

Curvature secondarie o di compenso
sono dette secondarie quelle curvature che si sviluppano nei tratti sopra e sottostante alla curva primitiva, al fine di compensare lo strapiombo vertebrale provocato da essa.

Rotazione
di tutto il tratto vertebrale interessato dalla curvatura, intorno all’asse longitudinale del rachide con torsione delle singole vertebre su se stesse: pertanto i corpi vertebrali si portano verso il lato convesso della curvatura mentre le spinose si portano verso il lato concavo.

Deformazione dei singoli corpi vertebrali
di entità decrescente dalla vertebra apicale alle vertebre estreme, per danno prodotto sullo sviluppo encondrale dalle sollecitazioni del carico che hanno agito asimmetricamente.

Deformazioni del torace
consistono nel gibbo costale posteriore (che si sviluppa dal lato della convessità della curvatura dorsale) per spinta, sulle costole, da parte delle apofisi traverse delle vertebre dorsali che ruotano su se stesse. Al gibbo posteriore si accompagna con uguale meccanismo un gibbo anteriore, che si sviluppa dal lato della concavità della curva dorsale.

Modificazioni degli organi endocavitari
Ipertrofia del cuore destro, stasi del piccolo circolo. etc., che si instaurano, nei casi più gravi, secondariamente alle descritte asimmetrie toraciche.

Ipercifosi

Consiste in una accentuazione della normale curvatura dorsale del rachide. La classificazione comprende le cifosi posturali, le congenite, le idiopatiche e quelle da osteocondrosi. Inizialmente non danno disturbi funzionali: solo successivamente, se trascurate, possono dar luogo a dorsalgie e cervicoalgie persistenti. La diagnosi è clinica ed immediatamente visibile alla ispezione; va però confermata con misurazione dell’angolo di curvatura, effettuato su radiogrammi eseguiti sotto carico e in proiezione laterale.

La collaborazione con il prof. Renato Colantonio

Storia dell'Ortopedia Valentini
Prof. Renato Colantonio, a destra, insieme al famoso ortopedico scoliosologo Dott. Paolo Sibilla in una foto di diversi anni fa

Per la valentìa acquisita dal giovane tecnico Antonino Valentini l’Ortopedia Valentini ha raggiunto risultati eccezionali nella realizzazione di busti per il dorso curvo e la scoliosi, in particolare per i corsetti Cheneau e Lyonese, soprattutto per l’efficacia delle spinte, per il modellamento antropomorfico, e la tollerabilità

prof. Renato Valentini

Il prof. Renato Colantonio è un chinesiologo, particolarmente esperto in ginnastica posturale correttiva-rieducativa e in tecnica ortopedica per la terapia delle scoliosi, del dorso curvo, dei piedi piatti e di altri paradismorfismi dell’età giovanile. Ha al suo attivo una esperienza più che trentennale nel ramo.

Ha collaborato per venti anni, divenendone uno dei più affezionati allievi, con il famoso ortopedico scoliosologo DOTT. PAOLO SIBILLA di Milano, deceduto alcuni anni fa. Ha partecipato, a congressi scientifici in campo nazionale ed internazionale, anche come relatore di interessanti e sperimentali argomenti riguardanti la terapia delle scoliosi e del ginocchio valgo.

Alcuni di questi studi sono inseriti nella bibliografia medica nazionale. Una sua ricerca sulle ginocchia valghe ha ottenuto il premio nazionale “Carlo Pais” 1985 per la ginnastica medica. Nell’anno accademico 1991/92 è stato chiamato a tenere lezioni di chinesiologia applicata presso la scuola di specializzazione per ortopedici dell’Università di Chieti, diretta dal prof. Claudio Orso. È stato consulente di tecnica ortopedica, per molti anni, con una importante ditta ortopedica di Bologna.

Attualmente collabora con l’ORTOPEDIA VALENTINI di Ortona (Chieti) ed è anche presidente dell’ASSOCIAZIONE SPORT E SALUTE, CON SEDE IN PESCARA, VIA A. SAFFI N. 27, Tel. 085.4222664, di cui dirige il Centro Fisioginnico per la ginnastica posturale correttiva-rieducativa e presso cui è reperibile per consulenze.

 

Alcuni studi di carattere scientifico:

  • La derotazione diretta del rachide mediante il muscolo grande psoas, in LA GINNASTICA MEDICA, volume XXX, fascicolo 3-4-5-6, anno 1982, pagg. 27-30;
  • Il trattamento chinesiterapico delle ginocchia valghe nelle adiposità e nelle iperlassità con ipotonia muscolare, in LA GINNASTICA MEDICA, volume XXXV, fascicolo 4, anno 1985, pagg. 11-15;
  • La cinesiterapia delle scoliosi in corsetto secondo la teoria tridimensionale di Perdriolle, in LA GINNASTICA MEDICA, volume XXXVII, fascicolo 1-2, anno 1990, pagg. 19-22;
  • L’importanza della cifotizzazione nel trattamento della scoliosi, in “LA SCOLIOSI IN ETA’ EVOLUTIVA, attualità e tecniche di trattamento a confronto”. Atti del XIX Congresso G.E.K.T.S., Modena 18-19 Ottobre 1991, pagg. 20/1-20/8;
  • La deflessione e la derotazione mediante la cifotizzazione nel trattamento della scoliosi, in LA GINNASTICA MEDICA, volume XXXIX, fascicolo 4-5-6, anno 1991, pagg. 37-42.
ORTOPEDIA VALENTINI | 6, Via Rapino - 66026 Ortona (CH) - Italia | P.I. 01571770690 | Tel. +39 085 9063800 | Fax. +39 085 9063800 | info@ortopediavalentini.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite